ACQUATICITA’ IN GRAVIDANZA

Immergersi nell’acqua offre la possibilità di stare nell’elemento a cui si è più vicini quando si aspetta un bambino: il corpo della donna si arricchisce di liquidi e il bambino si trova avvolto dalle acque amniotiche, che lo proteggono.
Nell’acqua è possibile un movimento corporeo delicato, ma profondo, in cui affinare la propria sensibilità, sciogliere tensioni muscolari e sperimentare sia l’attività che il rilassamento.
La temperatura dell’acqua è tiepido/calda, a seconda della stagione e nella piscina si tocca.
L’entrata in piscina è preceduta da un’attività corporea in palestra.

Ogni incontro ha un tema legato alla gravidanza e alla nascita che fa da filo conduttore.
È previsto un ciclo di 8 incontri: 2 sono aperti alla coppia, il partner ha così la possibilità di condividere l’esperienza in acqua.
È necessario il certificato medico.

Dal 4° mese in poi, ogni incontro dura 2 ore.
Al momento il gruppo non è attivo.